Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Blog explanations’ Category

È passato quasi un anno da quando quell’omino che vedete in questo post, ha fatto il suo fagotto ed ha voltato le spalle alle nuove ed amate colline per ritornare alla natìa pianura. Scrisse un post un po’ malinconico, ma che conteneva un arrivederci e nascondeva un progetto importante.
Comunque si sarebbe creata una situazione particolare che quantomeno avrebbe ridato un po’ di tempo anche per curare di più il blog, ma, come sempre accade, nel momento in cui arriva il tempo, scompare la voglia.
Solo la gioia di vedere l’ Empoli arrivare ai play off lo scorso anno, lo riportò a scrivere un paio di mesi dopo (vedi post precedente). Una cavalcata avvincente arrivata ad un niente dal lieto fine, che in quel momento dava talmente tanto entusiasmo da dover scaricare per forza le energie anche nello scrivere.

Ma per il resto nulla.
Sette mesi dopo, quando quell’omino ha voltato direzione ed è ritornato da dove era partito, era talmente contento da non pensare ad altro. Il progetto si era concluso felicemente, ed oggi viene assaporato tutti i giorni, spesso anche goduto con parenti ed amici. Ma a farne le spese è chiaramente il tempo a disposizione, guarda caso proprio quando è tornata la voglia di dedicarsi un po’ al blog.

Anche perché si sa, con Facebook si comunica più velocemente… Dovrebbe essere vietato, un po’ come le nostre maestre che davanti alle prime calcolatrici tascabili profetizzavano un mondo di gente incapace di fare i conti a mente.

Adesso si preferisce lo status al post.

Ora basta.
Sia perché ho sempre odiato chi parla in terza persona, sia perché sta per succedere qualcosa che mi ha fatto tornar voglia di scrivere. Tempo o no.
E sì che di argomenti ce ne sarebbero già stati abbastanza in un anno; dal progetto di cui sopra, all’attuale campionato di B (che per un po’ ha dato soddisfazioni, ma ora le cose non sembrano filare così lisce), al nuovo governo Renzi, ai posti visitati, agli spettacoli o ai film visti, ed ai mille fatti quotidiani che chi ha un blog pensa sempre che meritino di essere raccontati o commentati.

In realtà spesso non frega niente a nessuno, tranne a chi scrive, ed è proprio questo l’importante.

A trovarne tempo e voglia.

A presto, spero.

Read Full Post »

Variazioni sul tema

O meglio: del tema, che sarebbe il modello del blog, il suo layout, i colori, eccetera.

Da quando son passato a wordpress avrò cambiato tema del blog sì e no 500 volte senza mai trovare quello che mi soddisfi a pieno. Ho deciso di fermarmi a quello che vedete ora (poi magari cambierò ancora e voi leggerete l’articolo quando il tema sarà cambiato di nuovo…).

Ma più che altro mi ero ripromesso di dar nuova vita al blog visto che l’avevo lasciato agonizzante per 8 mesi, e già in precedenza avevo rallentato di molto l’attività. Ci proverò, ma non prometto nulla, già ho trovato difficoltà a scrivere queste tre righe.

Intanto vediamo di stabilizzarsi davvero su sto cavolo di modello di blog… che poi è un po’ come scegliere una nuova casa, le stanze, i colori delle pareti… e vanno scelti a modino e ci vuole tempo, uffa !
temi

Read Full Post »

Io c’avevo già provato da solo ad agosto 2008, quando seguendo le indicazioni di un altro blog provai a trasferire il mio giocoso WLS al più serio WordPress.

Ora la cosa sembra sia diventata ufficiale: è proprio WLS che consiglia il passaggio a WordPress. Avevo già intravisto qualcosa in rete, poi Nando, su Facebook mi ha messo lì l’argomento.

Già Facebook. Quasi due anni fa, ne parlai con fare denigratorio. Non ne sono un grande fan in effetti, ma devo riconoscere che il suo uso ha soppiantato quello del blog vero e proprio. E’ più “veloce”, fatichi meno, ed a suo modo è più “social”.

Un blog invece è più impegnativo (anche se dà più soddisfazione). Prima di questo post, l’ultimo aggiornamento risale a febbraio (non considerate quel “Ciao mondo !” che ha messo ieri WordPress di sua sponte per darmi il benvenuto). Poi è arrivata appunto questa “rivoluzione”: tutti su WordPress ! Ed il passaggio è definitivo.

La piattaforma già mi affascinava da prima, ora che ci son sopra per forza di causa maggiore… beh vedremo. E’ tutta da studiare, sembra più complessa, devo ritrovare i vecchi “amici” che avevo sull’altro blog, le foto dove cavolo sono finite … insomma come si fa ?

Ma soprattutto rimane un problema: continuerò ad aggiornarlo con la costanza che avevo fino a diciamo l’avvento di Facebook ? O passeranno altri 7 mesi per vedere scritto un misero post ? Magari questo passaggio, unitamente a qualche cambiamento privato (tipo un pc più comodo e veloce…) daranno un nuovo slancio.

Chi vivrà vedrà…

Read Full Post »

Free Blogger

 
Alla fine sinceramente non so quanto la famigerata legge Levi/Prodi-Veltroni (quella del famoso ROC), ora in mano all’onorevole (?) Cassinelli, (tanto per far sì che il tentativo di bavaglio sia bipartizan… ah, come si trovano sempre d’accordo, quando c’è da pararsi le chiappe !), metteranno in crisi il nostro amabile passatempo.
Forse alla fine, i piccoli bloggher come noi, quelli che non incassano una lira e che vengono letti da quindici lettori (gli stessi che leggevano il Manzoni…), quelli che non fanno nessuna opera editoriale (e che vi eravate illusi di farla ?), forse alla fine saranno davvero risparmiati.
 
Fatto sta che il ROC o quello che sarà, rimane pur sempre un tentativo di mettere le briglie ad un mondo, quello telematico, che alla fine si è rivelato spesso fonte importante di informazioni bypassate dall’informazione "ufficiale", capaci di gettare luci improvvise ed impreviste (ma sarebbe meglio dire ombre) sul taglio di notizie spesso propinateci come buone dai tg, ma che tolte dall’imbarazzante maquillage che le televisioni fanno, si rivelano spesso per cattive.
Lo struccatore solitamente è porprio internet con i suoi tantissimi blog.
 
Sarà come sarà, ma aldilà di chi la propone (che spesso esagera, che può restare antipatico, e che sicuramente la farà anche e soprattutto pro-domo-sua) c’è un’iniziativa che mi sembra simpatica, chiamata Free Blogger.
 
 
 
Aderite anche voi e comparirete in quel bel maxi-puzzle che si trova nella pagina che vi ho linkato.
La speranza è che non ce ne sia bisogno. 
 

Read Full Post »

Maremma Bhutana !

 
Oggi è stato incoronato il nuovo re del Bhutan, a soli 28 anni.
Non che la notizia mi tocchi particolarmente, ma nelle foto tratte dal servizio di Repubblica.it, ce n’è una inquietante…
Voglio dire: ma la foto numero 7 rappresenterebbe uno stemma reale forse ?
 
Una bella dinastia del c….
 
 

Read Full Post »

 
Un interessantissimo post di Morgana mi ha messo al corrente di come si possa trasformare un Windows Live Space in un WordPress.
 
Mi sono messo all’opera ed alla fine ci sono riuscito. Quindi potete riuscirci anche voi.
Ho esportato tutta la storia del Montablog, commenti compresi.
Ed è venuto fuori che, escluso questo, ho finora scritto 342 post (in 2 anni e 9 giorni) ricevendo 2241 commenti.
 
Quanto meno si tratta di un’utile copia… anche se in realtà una cosa del genere l’avevo già a disposizione grazie a BlogBackUpOnLine, ma avendo visto che mi sono giocato già 40 dei 50 mega di spazio messi a disposizione gratuitamente da tal sito, meglio avere pure un altro supporto Animoticon
 
Per il resto ?
Diciamo che è stato soprattutto un esercizio utile per ampliare le mie conoscenze blogghistiche.
Anche perché a differenza di Splinder che mi sta antipatico, WordPress mi piace. Mi piace anche Bloggher, ma non so se esiste una simile possibilità di export.
Al momento però non è previsto nessun trasloco operativo. Diciamo solo che è stato un trasloco sperimentale.
 
In fin dei conti, sappiamo bene che la mannaia censoria del team WLS può arrivare da un giorno all’altro. Ed allora è bene tenersi pronti soprattutto se non si vuol perdere la propria storia di bloggher.
 
In rete inoltre si spiega anche come fare in modo che il proprio WordPress si aggiorni in automatico tutte le volte che si aggiorna anche il WLS.
Ecco, questo sarebbe stato davvero utilissimo, ma… non son riuscito ad impiantare questa funzionalità (sarà che al momento sono pure un po’ cotto).
E purtroppo è proprio questo che rende inutile (per ora) ciò che ho fatto. Diciamo che ho creato un clone aggiornato all’ultimo post, ma che da quel momento in poi non è più in grado di aggiornarsi in tempo reale.
 
Vabbè, vorrà dire che se dovesse arrivare davvero il momento del trasloco, mi basterà cancellare tutto ciò che ho caricato oggi, per ricaricarci quello che sarà TUTTO il Montablog in quel fatidico giorno (altrimenti i post già copiati mi diventano doppioni e non c’è modo di esportare dal "giorno x" a quanto ne so).
 
Come ?
Ah già, volete vedere il Montablog su WordPress !
Niente di che, anche perché tenuto conto di tutti i se ed i ma di cui sopra, soprattutto gli elenchi e la parte grafica li ho tralasciati parecchio.
Ad ogni modo, eccolo !
 

Read Full Post »

Pallini dal mondo

 
Un paio di settimane fa dalla mia adorata ClustrMap sparirono tutti i pallini rossi.
Sul momento mi prese male. Ma come, e tutti i miei contatti impallinati nel globo ? Io c’ho una fissa per ‘ste cose, mannaggia.
 
Però una mail dello stesso sito risolse subito l’arcano: dopo un anno di utilizzo, ClustrMaps provvede ad archiviare il tutto, conservare la mappa e ripartire da zero.
 
Il mio primo anno dall’iscrizione a ClustrMaps è stato questo:
 
 
Sono sempre rimasto incuriosito da certi contatti assurdi.
Purtroppo ora l’immagine grande non si può più vedere, ma ricordo certi pallini improbabili tipo ai confini Uruguay/Paraguay, in Tasmania, Cina e varie parti dell’ Indocina, Sri Lanka, ma soprattutto quello lì in Africa (sarà il Togo ? il Ghana ? la Costa d’Avorio ?), e quello al confine kazako/cinese o mongolo/cinese.
 
Chissà come funziona questo tipo di rilevamento. E se il rilevamento è veritiero, chissà come sono arrivati a me…
Oddio… qualcuno che viaggia ed ogni tanto mi legge, c’è…
 
Per i contatti dal secondo anno in poi, la cartina al solito sta sul Guestbook
 
Ah, dimenticavo: grazie a tutti per gli auguri del secondo compleanno !
 

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: