Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Senza categoria’ Category

Stomp !

Al rumore per nulla del post precedente (che poi ancora non è finita perché c’è stato un altro ricorso, uffaaaaa), preferisco il rumore per spettacolo che dovrei trovare stasera 🙂

Read Full Post »

Lo scorso fine settimana difficilmente sarà dimenticato dagli abitanti di Fibbiana.

Il sabato si era aperto con la triste notizia della scomparsa di Daniele, un amico di tutti, talmente amato dalla gente da commuovere una marea di persone in quello che è stato l’ultimo saluto, lunedì pomeriggio.

Il giorno dopo invece, Fibbiana era diventata il centro del mondo per quanto riguarda le locali primarie PD, sulle quali mi ero già spudoramente schierato.

I fatti.

Mentre attorno alle 22 di domenica scorsa erano già arrivati i risultati di tutte le primarie che avevano coinvolto mezza Toscana, da Montelupo tutto taceva. E sì che ero schierato davanti ad ogni tipo di canale informativo a riguardo a cominciare da facebook con la bacheca costellata di commenti su questo ritardo da parte di amici e cittadini interessati, e chat in diretta con persone più o meno incuriosite dall’evento. E poi twitter ed il sito d’informazione locale che dava ogni possibile risultato tranne quello di Montelupo. Insomma, nonostante sia solo spettatore da lontano, ero interessato all’esito delle primarie, vuoi perché si parla del mio paese natìo, vuoi perché uno dei contendenti è un mio amico.

Poi i primi rumors: i risultati di Montelupo tardano proprio a causa della sezione di Fibbiana. E che non sanno contare ?

Passano le ore ed alla fine le informazioni trapelano: un vincitore c’è ed è proprio quello che mi auspicavo, solo che ha vinto per soli 34 voti e l’avversario (il vicesindaco uscente) ha presentato ricorso.

Sulla base di cosa ? Presunte irregolarità proprio al seggio fibbianese, prima del quale il vicesindaco aveva 298 voti di vantaggio, per poi ritrovarsi, dopo Fibbiana appunto, sconfitto di 34 voti.

Questa la versione ufficiale. Quella ufficiosa, ma son di parte come lo è chi mi raccontava le cose in chat, narrava di risse sfiorate al seggio, con la squadra poi risultata perdente che si attaccava a tutto pur di non ammettere la sconfitta.

E da lì il ricorso ai “Garanti” che dovevano decidere, con la decisione rinviata a mercoledì, poi a giovedì, poi a venerdì, ed infine a stamani.

Ricorso respinto. Sei giorni di attesa per dire che non era successo nulla, che l’esito era regolare fin da subito.

E l’impressione, sentendo anche il sentiment che aleggiava in paese, è che il PD, o quanto meno chi lo ha rappresentato negli ultimi anni nelle sedi istituzionali locali, ci abbia fatto una figura pessima. Non tale forse da inficiare l’esito delle future elezioni, anche perché decretare finalmente come regolari le primarie salva un po’ la faccia al partito, e soprattutto perché quando si parla di elezioni, nel cuore rosso della Toscana l’esito è sempre abbastanza scontato.

Ma la figuretta rimane. Perchè l’idea che rimbalza è che la giunta uscente, rappresentata dal vicesindaco, e con alle spalle tutta l’ intelligencija rossa di zona le abbia provate tutte pur di non ammettere la sconfitta.

Tra l’altro godeva anche dell’appoggio di un ragazzo di paese, nominato meno di un mese fa sottosegretario nel nuovo governo Renzi e che era arrivato da Roma per sostenerlo durante la campagna elettorale.

E invece ha prevalso una voglia di discontinuità anche se all’interno dello stesso partito.

Come ho letto in un commento, riassumendo si può dire che i candidati, pur reputandosi entrambi renziani, si dividevano in uno che rappresentava il vecchio ed era appoggiato da un renziano “vero” proveniente dal governo, ed in un altro che senza appoggi ufficiali, era più renziano ancora, sia per modi di comunicazione, sia per il trovarsi contro una vecchia gestione da rottamare.

Ed ha vinto il secondo. 🙂

 

Read Full Post »

In Tuttobenigni ’96, ricordo che il Robertaccio ironizzava sul ruolo di Emilio Fede giustificandolo con uno scopo prettamente terapeutico. Immaginava infatti una mamma consolare il figlio disperato che andava male, malissimo a scuola: “Vedi, quello lì – indicando la tv – è diventato direttore del telegiornale” come a dire… ce l’ha fatta lui, ce la può fare chiunque.

Bene, a distanza di anni la storia sembra ripetersi.

Avete presente Roberto Giacobbo ? Dal 2009 è “vicedirettore di Rai 2 con responsabilità per i programmi di divulgazione e per ragazzi.”

E’ quello di Voyager, del Chupacabras, dei Maya, delle ombre delle piramidi egizie che viste in un certo modo e messi in fila i vertici di suddette ombre moltiplicate per un numero magico danno un risultato pari alla distanza che percorrerebbe un alieno su una navicella spaziale passando però dalla linea del cammino di Santiago che se la guardi in un certo modo, oh, è proprio davanti a Machu Picchu quando d’inverno quattro stelle a caso stanno proprio a perpendicolo sulla tazza del cesso del faraone immortalato in un geroglifico mentre caga ma chissà che vorrà dire ecc… ecc… (leggere tutto d’un fiato).

Ecco quel tipo lì due giorni fa ha avuto la bella idea di dichiarare in diretta nazionale, davanti ai milioni di telespettatori del Festival di Sanremo che no, figuriamoci se ora un meteorite possa arrivare sulla Terra ! Ma che siamo pazzi ???

In Russia ringraziano.

rste

E vai, Gufobbo !

Read Full Post »

E tre !

Terzo e ultimo contributo su Fibbiana per il blog MontelupoWalk dell’amico Simone Terreni.

Ora dovrei aver finito.

Montelupo Walk

Ricevo e pubblico molto volentieri un Contributo di Michele Montagnani su Via Cristiano Banti a Fibbiana.

Ore 3.00 di un sabato notte di ottobre.

Driiiin !!!!   Driiiinnnn  !!!!!!!  Driiiiiiinnnnn !!!!!!!!!

–          Ma chi è a quest’ora ?

–          Chi è ?

–          Chi sona ?

Aiutooooo

–          Chi è? Ma ha sonato anche a te ?

–          Sì, anche a te ? Anche Gigi s’è affacciato !

–          Oh che ore sono ? Chi è che sona ?

Aiutatemiiii

–          Ma chi è che vocia ? Da qui un si vede nessuno.

Aiutatemiiii mi vogliano ammazzààààà

–          Deve essere lì sotto la tettoia dei citofoni.

–          E li sona tutti questo scemo, ma da qui un lo vedo. O nini spostati un po’, indò sei ? Ervira te lo vedi dal secondo piano ?

–          Macchè !  Si scende ? S’è attaccato ai campan… oh oh aspetta aspetta s’è spostat……

View original post 387 altre parole

Read Full Post »

Ciao mondo!!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Read Full Post »

 
Due mesi che non scrivo.
Cazzarola però, mica poco.
E già non ne ho più voglia neanche ora… no vabbè, devo arrivare in fondo almeno a questo post.
 
Le ragioni ?
Solitamente in questi casi il primo colpevole è la mancanza di argomenti, ma stavolta però la scusa non regge: più di una volta negli ultimi due mesi mi è balzata alla mente un’idea che avrei voluto metter giù nero su bianco.
Si va dai libri letti (ma tanto c’è Anobii), ai film visti (l’ultimo due giorni fa, il bellissimo "Gran Torino" dell’immenso Clint Eastwood); si va dallo sport con le vicissitudini tragiche del mio Empoli, alle sparate tragicomiche ormai semiquotidiane del nostro Zanto Patre che più di una volta mi han fatto voglia di piombarmi sulla tastiera, e forse è un bene che la voglia mi sia passata in tempo, sennò mi scomunicavano, fino alle notizie politiche, e qui di sparatori ce ne sono a bizzaffe, soprattutto vista la sarabanda di idee anti-crisi e di teorie strampalate di questo strano movimento nato ora, i Nuovi Improvvisati Economisti, che sempre più spesso prolificano in tv. Ma anche alla semplice voglia di partecipare ad un meme, come quello delle canzoni del 18esimo compleanno che ho visto in rete, sarebbe stata un’idea carina.
Ci sarebbe infine anche da narrare della chiusura di un acquisto importante, non colossale, ma abbastanza impegnativo almeno per me, e che prenderà corpo la settimana prossima, ma non l’ho fatto.
 
E allora ?
Direi che l’indigestione da pc in orario lavorativo mi ha fatto spesso crollare a casa. E la vena editoriale del sottoscritto si è talmente seccata negli ultimi due mesi, che non ho scritto più niente. Beh, del suo ce l’ha messa proprio il pc di casa, visto che quando va bene, si riavvia e si spegne da solo tre o quattro volte prima di stare "stabile" per un paio d’ore. In questo preciso momento l’artifizio è essere collegati ad un alimentatore, attaccato ad un hard disk esterno che dà una mano nell’alimentazione del pc. Sembra un paziente in rianimazione attaccato ad una flebo.
Perché mi sa che il problema sta lì: questo pc non ce la fa più come potenza… va alimentato.
Direte: e allora porta il pc ad accomodare, e se davvero è l’alimentatore te lo cambiano, se è qualcos’altro ti risolveranno il problema.
Seee… ho più concretamente pensato di comprarmi un pc nuovo, magari un portatile che vorrei da tempo. Solo dopo magari accomodo questo.
Sarebbe il secondo acquisto del 2009.
Oh, se dipendesse da me, altro che crisi dei consumi !
 
C’è da dire inoltre che quando il pc ha voluto, su internet ho curato altri interessi nati negli ultimi tempi.
Non tanto Facebook, la curiosità per il quale è ormai scemata quasi a zero, tanto che ora intorno a me va di moda addirittura cancellare l’account.
Ma altri scenari, soprattutto forum sui quali la gente si raffronta e si consiglia su temi svariegati. Ne sto seguendo 3 o 4, ma anche lì leggo e basta ed intervengo pochissimo.
Ma anche la lettura quotidana di alcuni siti dei quali non faccio a meno.
 
In tutto questo, l’aggiornamento del blog è la cosa che ci ha rimesso maggiormente.
Probabilmente perchè scrivere richiede un impegno maggiore di leggere.
Sto quindi cambiando da blogger in lurker, cioè un tipo che legge siti, blog e forum degli altri, preferibilmente senza commentare.
In effetti di commenti presso la tradizionale cerchia di bloggher, ne avrò fatti sì e no un paio in tutto questo tempo. Uno da Federico a proposito di un suo quiz-geografico, l’altro da Virginia Woolf a proposito del cinema Universale. Interventi che evidentemente hanno suscitato un certo scalpore, dato che la Signora dei Sogni appena mi ha visto, mi ha chiamato Primula Rossa…
 
Ma la situazione è questa.
Non prometto grossi cambiamenti per il futuro.
Forse potrei darmi un appuntamento settimanale o mensile, chissà.
L’importante è non far morire definitivamente il blog, in fatti non lo chiuderò.
Sta qua, in stand-by, in attesa di un personalissimo mio cambiamento di voglia, che tanto è quella che muove tutto, e… magari, perché no, anche di mezzi.
 
Un saluto, ed occhio… vi lurko tutti !
 
 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: